Home SerieA colpo d'occhio A colpo d’occhio: che cos’è l’iconografia?

A colpo d’occhio: che cos’è l’iconografia?

by Ecate
2357 views

Ti è mai capitato di trovarti in un museo, osservare un quadro e non avere la più pallida idea di chi vi sia raffigurato? Forse non lo sai, ma identificare molti personaggi nei quadri semplicemente osservandoli è possibile, se si conosce la loro iconografia.

Ma che cos’è l’iconografia?

Per spiegarti che cos’è l’iconografia, ti chiedo di fare un piccolo esercizio di immaginazione.

Immagina di vivere nel passato, quando molte opere d’arte vennero realizzate.

Pochissime persone sapevano leggere: anche avendo a disposizione un cartellino, come avviene oggi nei musei, quasi nessuno avrebbe potuto sapere cosa o chi era rappresentato nell’opera.

La disputa per Atene di Nettuno e Atena, Blondel. E' possibile riconoscere Nettuno in primo piano.
La disputa per Atene di Nettuno e Atena, Merry-Joseph Blondel, 1781, Louvre, Parigi. Questo quadro raffigura molte divinità che oggi non sapremmo più identificare a colpo d’occhio!

Gli artisti svilupparono quindi un preciso codice visivo, che veniva tramandato di generazione in generazione e permetteva e permetteva a chiunque sapesse decifrarne i segnali di capire l’opera.

Abiti, gesti, oggetti e posture spesso non sono solo frutto della fantasia dell’artista, ma sono gli attributi tipici con cui si usava rappresentare un personaggio, così che chiunque avrebbe potuto riconoscerlo.

Questo codice visivo è l’iconografia.

Presta attenzione ai quadri e alle sculture esposti nelle chiese e nei musei.

Noterai ben presto che alcuni personaggi hanno sempre abiti dello stesso colore, oppure indossano o si posizionano in prossimità di oggetti particolari.

Questi attributi sono sempre gli stessi, anche in quadri di artisti diversi, realizzati in periodi storici differenti.

E’ questo il codice dell’iconografia che permetteva di identificare i personaggi nei quadri senza bisogno di spiegazioni o dell’aiuto di testi!

Si tratta di un codice che era universalmente conosciuto, e che veniva usato per le opere a tema profano, ma ancor più per quelle a tema sacro!

Oggi, l’iconografia è un potente strumento nelle mani degli storici e degli archeologi, per riconoscere i personaggi o gli eventi raffigurati nelle opere d’arte.

Il divertimento degli dei, di Hans von Aachen. Si può riconoscere zeus in alto al centro, Ade sotto di lui e Poseidone accovacciato all'estrema destra
Il divertimento degli dei, Hans von Aachen, 1590, National Gallery, Londra.
Ognuno di questi Dei ha con se degli attributi specifici, che potresti usare per riconoscerli una volta imparata la loro iconografia!

Grazie a questa serie di articoli, potrai ottenere anche tu qualche utile nozione di iconografia e imparare a decifrare qualsiasi opera a tema mitologico!

Inoltre, capirai anche perchè persino nei film e nelle serie televisive a tema mitologico certi personaggi sono raffigurati in un determinato modo. Infatti, la loro iconografia influenza tutt’oggi come scegliamo di raffigurarli.

Ecco pronto per te un comodo elenco di tutti gli articoli che abbiamo preparato per te su questo tema:

/ 5
Grazie per aver votato!

Potrebbe interessarti anche